Torna alla ricerca

IL MALATO IMMAGINARIO

Molière, come tutti i giganti, con geniale intuizione anticipa modalità drammaturgiche che solo nel’900 vedranno la luce. Qui, un inedito Solfrizzi affronta il celebre testo di Molière con la sua consueta abilità.

Adattamento e regia di Guglielmo Ferro – con Emilio Solfrizzi – Compagnia La Contrada, in coproduzione con Teatro Stabile di Trieste e Teatro Quirino

Cosa
Quando